Cestino dei tesori sonori, laboratorio di Immaginante per mamme in attesa

Da quando, tra i sei e gli otto mesi d’età, i bambini imparano a stare seduti, possono giocare con il famoso cestino dei tesori inventato dalla psicopedagogista britannica Elinor Goldschmied. Un cestino pieno di oggetti della vita quotidiana da toccare, mettere in bocca, scuotere, guardare, attivando così tutti i sensi. Il cestino, come ha pensato Immaginante-laboratorio museo itinerante, può essere anche sonoro. Ed è proprio questa la proposta pensata per le mamme in attesa (ma anche per le neo-mamme) nell’ambito della mostra animata per famiglie “La casa musicale” che al Museo d’arte della città di Ravenna (via di Roma 13) sta riscuotendo un enorme successo di pubblico. 

Giovedì 15 marzo alle 16 le mamme impareranno a realizzare il loro cestino musicale a partire da oggetti e materiali forniti da Immaginante, che mostrerà anche come farlo utilizzare ai bambini in solitaria e come, invece, usarlo per giocarlo insieme a loro.

Al termine del laboratorio (che costa 15 euro), le mamme potranno visitare la mostra, imparando le canzoncine che in queste settimane le famiglie e i bambini hanno imparato partecipando alle visite animate e portandosi quindi a casa un piccolo repertorio musicale da proporre ai propri figli nei prossimi mesi.

Il laboratorio va prenotato al 334/2804710.

Una delle casette musicali dell’installazione Domus Sonora
La Casa Atelier di Immaginante

Intanto, dopo il 18 marzo (data di chiusura della mostra), l’installazione delle casette musicali “Domus sonora” proseguirà nella Casa Atelier di Immaginante (via Carrari 19), dove sabato 24 marzo e sabato 7 aprile alle 16,30 i bambini tra i quattro e gli otto anni, accompagnati da un genitore, impareranno a costruire la loro casetta. I genitori potranno approfittarne per visitare lo spazio e sfogliare la selezione bibliografica presente al suo interno.

Per prenotare: 334/2804710.

Qui la pagina Facebook di Immaginante

 

 

In questo articolo ci sono 0 commenti

Commenta

g