Neuropsichiatria infanitle

-+*Mille e cinquecento pazienti l’anno, 50mila prestazioni, 70 collaboratori. Ma soprattutto, quei 46 bambini che da tutta Italia arrivano al Centro Iperbarico di Ravenna per i motivi più svariati, spesso anche molto ma molto gravi. Come la piccola che rischiava di perdere una gamba dopo che in un parco divertimenti un trenino, all’arrivo, gliel’aveva letteralmente tranciata. O quelli che il direttore sanitario Pasquale Longobardi ama chiamare “i nostri bambini speciali”, nati con una carenza di ossigeno.

14 aprile 2014 0 commenti