La fisioterapista Vignoli: “Non sempre il nuoto è lo sport migliore”

14 febbraio 2017 0 commenti

Redazionale

Boy swimming underwater in swimming pool

Il nuoto è sicuramente uno degli sport più “salutari”: permette movimenti più ampi che a secco, uno sviluppo muscolare praticamente privo di stress articolari, riprende lo sviluppo del feto nel liquido amniotico quindi va benissimo nei primi anni di vita, migliora la coordinazione motoria e respiratoria, e tanto altro ancora.

A dirlo è Sara Vignoli, fisioterapista specializzata in rieducazione posturale: “A livello riabilitativo però spesso viene sopravvalutato: un conto è la riabilitazione in acqua vera e propria, fatta sotto la guida di un esperto, utilizzata come metodo conservativo o post operatorio, che va bene per quasi tutti distretti, un altro conto è il nuoto vero e proprio come cura. Spesso infatti, viene consigliato per correggere i vizi posturali, o per dolori lombari, o per problemi alle ginocchia”.

image10In realtà, i muscoli che più vengono sollecitati sono quelli della parte superiore (spalle, braccia, e tronco) mentre gli arti inferiori non vengono coinvolti più di tanto: “Si tratta di un dettaglio importante perché, ad esempio, nelle gonoartrosi, o artrosi ginocchio, il nuoto può andar bene in fase acuta per continuare a fare attività senza dolore, ma in un secondo momento bisogna riprendere attività a corpo libero fuori dall’acqua per rinforzare e mantenere il muscolo vasto mediale; è questo infatti che tenendo in posizione la rotula protegge l’articolazione femoro-rotulea da un ulteriore correzione cartilaginea”.

image9Recenti studi inoltre, hanno sfatato anche il mito che il nuoto faccia bene per la schiena, ritenendo più utile addirittura la corsa, che rinforza la muscolatura profonda del tronco, la muscolatura statica, che ci aiuta nel mantenere mantenere una postura corretta e preserva la colonna vertebrale.

“Personalmente – conclude Vignoli – io sostengo che lo sport sia essenziale per ogni bambino e per il suo sviluppo, e che non ci sia uno sport da vietare in assoluto da fare per forza, bensì sport più o meno adatti in un particolare momento, da valutare anche con le propensioni del bambino stesso”.

Dott.ssa Sara Vignoli
Via Anastagi 2, Ravenna; vignolisara@gmail.com
Centro Iperbarico – Via A. Torre 3,  Ravenna  Tel. 0544 500152
Tel. 333 3537612

Commenta