Bambino morto a Modena, la mamma: “L’ho picchiato”

violenza bambiniNon ci sono solo gli ematomi e i lividi sul corpo. Non c’è solo la tibia rotta. Emergono nuovi elementi nel caso della morte del bimbo di quattro anni a Modena, per la quale è indagata per omicidio preterintenzionale la madre, una 27enne moldava. La donna ha infatti confessato di avere picchiato duramente il figlio poche ore prima del decesso, che all’inizio aveva invece collegato ad alcuni problemi gastrici che il piccolo avrebbe avuto nei giorni precedenti.

Come scrive La Gazzetta di Modena, resta da capire se le percosse subite dal piccolo possano essere state la causa della rottura del mesentere (la ripiegatura membranosa del peritoneo che congiunge l’intestino tenue alla parete posteriore dell’addome), che a sua volta ha fatto fuoriuscire cibo nelle viscere causando poi la morte.

La madre si è presentata spontaneamente dal pm, raccontando che quel giorno il compagno, un albanese agli arresti domiciliari per sfruttamento della prostituzione (che non è il padre del bambino) le aveva detto di essere stanco di lei e dei suoi figli (la donna ha anche una bambina più grande). In preda a un attacco di rabbia, avrebbe menato il bimbo di quattro anni.

In questo articolo ci sono 0 commenti

Commenta

g