Unijunior, così l’Università si apre alla curiosità dei più piccoli

Quarta edizione in programma per il 25 gennaio: archeologia, epica, storia, biologia e tante materie che i ricercatori faranno scoprire agli studenti

Unijunior, l’università dei più piccoli, inaugura a Ravenna la sua quarta edizione sabato 25 gennaio. Gli studenti, bambini e ragazzi di età compresa fra gli 8 e i 14 anni, affolleranno le aule con le loro curiosità e domande per 18 appuntamenti che si concluderanno sabato 28 marzo Ti piacerebbe diventare archeologo o analizzare DNA sulla scena del crimine? Sai già tutto di social, web e cybermondo? Che musica suonavano i nostri antenati? Vuoi scoprire i segreti delle spedizioni in Antartide? Tanti e vari gli argomenti in programma , per tutte le passioni e curiosità: dall’archeologia a epica e letteratura, alla biologia e alla storia, ma anche esplorazione e musica, geografia e sicurezza digitale.

Saranno gli stessi ricercatori e professori universitari del Campus di Ravenna a tenere lezione davanti alle platee di giovanissimi studenti, che si svolgeranno presso le aule di Palazzo Corradini, in via Angelo Mariani 5. Il progetto Unijunior si propone di aprire il mondo accademico alle giovanissime generazioni e rendere l’Università uno spazio di condivisione e confronto, dove tutte le domande sono preziose.

Unijunior vuole essere una guida per le loro scelte future e uno stimolo per la loro sete di conoscenza, perché “i giovani non sono vasi da riempire ma fiaccole da accendere”, come diceva Plutarco. Unijunior Ravenna terminerà con la grande festa finale di consegna dei diplomi Unijunior sabato 4 aprile presso il Palazzo dei Congressi (Largo Firenze 1). La festa si terrà alla presenza dei docenti universitari e degli scienziati pazzi di Leo Scienza (associazione promotrice e organizzatrice del progetto) che intratterranno il pubblico di studenti, famiglie e amici con uno spettacolo teatrale scientifico, che combina comicità, poesia e momenti di interazione da parte degli spettatori.

In questo articolo ci sono 0 commenti

Commenta

g