Ragazzo “allergico” al sole: in classe col casco

Per favorire l’inclusione di Karim a scuola sono state messe alle finestre dell’aula, dei bagni e dei luoghi comuni pellicole anti raggi Uv

Lo xeroderma pigmentoso, una malattia rara che rende la pelle sensibile ai raggi del sole, lo ha costretto a rimanere a casa lontano dalla luce. Ma adesso, grazie a un casco speciale, un bimbo di sei anniresidente a Gambettola – può frequentare la scuola e condividere le mattine con gli altri compagni della sua classe, la prima E della Scuola Elementare della cittadina romagnola.

In aula, racconta ‘il Resto del Carlino’, il bimbo, molto amato dai compagni, può permettersi anche di togliere il casco – che lo fa assomigliare all’Auggie Pullman del film ‘Wonder’ – visto che la scuola ha fatto schermare le finestre, oltre a quelle del bagno e delle zone comuni con una pellicola che protegge dai raggi Uv. A far scattare la solidarietà, era stata l’associazione ‘Gambettola Eventi’ raccogliendo fondi durante la pesca natalizia dello scorso anno con i quali sono stati raccolti 1.600 euro per lo speciale casco protettivo che indossa il bimbo. Poi si è mossa la scuola e, ora, il piccolo può frequentare le lezioni e vivere la quotidianità dei suoi compagni.

In questo articolo ci sono 0 commenti

Commenta

g