Gran finale per Immaginante: “La Voce dele cose” ai Magazzini del Sale

Evento gratuito con la partecipazione del musicista Tommy Ruggero: alla scoperta delle potenzialità sonore degli oggetti

Tutto pronto per il gran finale della mostra “Sonorità in gioco” che Immaginante – Laboratorio museo itinerante allestisce fino al 17 novembre ai Magazzini del Sale di Cervia.

Proprio domenica 17 novembre alle 17 è in programma “La voce delle cose”, un evento gratuito da prenotare al 334/2804012 che vedrà la partecipazione di Tommy Ruggero, percussionista e batterista dell’associazione QB Quanto Basta. Si tratta di un evento di musica partecipata in forma di concerto alla scoperta delle potenzialità sonore di oggetti di ieri e di oggi, nel quale ogni famiglia potrà portare pentole, bacinelle, coperchi e scatole, oltre a cucchiai di legno da usare come battenti.

La mostra animata, pensata per i bambini dai due ai dieci anni ma consigliata a tutti, racconta ambienti da esplorare con orecchie e mani curiose: voci nascoste che provengono da un vecchio frigorifero, melodie della natura racchiuse in un baule, ritmi e partiture che nascono da disegni e macchie colorate. L’ispirazione arriva dai paesaggi cervesi e dai libri «Suoni d’acqua» e «Suoni per giocare» scritti da Arianna Sedioli e pubblicati da Edizioni Artebambini. Ma la proposta va oltre, con incursioni ludiche nell’archeologia sonora, nell’ecologia acustica e nelle scritture musicali inventate.

Per visitare la mostra si può prenotare al 334/2804710 (anche WhatsApp) per i turni del sabato e domenica mattina (ore 10,30 e 11,30) o per quelli del pomeriggio (14,30, 15,30, 16,30). Costo del biglietto: 5 euro. In occasione del Patrono di Cervia che si celebra il 13 novembre, è in programma un’apertura speciale con turni alle 14,30 e 15,30. Nell’adiacente sala Rubicone, è in programma anche l’ultimo dei laboratori per bambini e genitori su prenotazione (costo 10 euro a bambino). Domenica 17 novembre alle ore 11 tocca a «FilastrocCantando» con Francesca Venturoli (2-6 anni).

In questo articolo ci sono 0 commenti

Commenta

g