Dona Lim e computer alla scuola in memoria della moglie

L’assessora alla Pubblica istruzione e infanzia del Comune di Ravenna Ouidad Bakkali ha inaugurato questa mattina, nella scuola primaria Iqbal Masih, in via Marino 4, a Lido Adriano, l’installazione di tre lavagne interattive multimediali denominate L.I.M. e sei personal computer portatili grazie al cittadino ravennate Andrea Frontali.

Erano presenti il dirigente scolastico Giancarlo Frassineti con i collaboratori Alberto Dondini e Alfredo Giunchi e il donatore, Andrea Frontali, farmacista in pensione, che ha generosamente consentito l’acquisto delle lavagne attraverso una donazione di circa 7.500 euro fatta in memoria della moglie Anna Brusi, insegnante nelle scuole medie della città, deceduta a inizio anno.

“Sono davvero soddisfatta – ha detto l’assessora Bakkali – di questa installazione che permetterà a docenti e alunni lezioni ancora più interessanti e partecipate grazie all’ uso vantaggioso e proficuo delle nuove tecnologie, ma sono anche commossa perché l’acquisto è stato reso possibile dalla generosità del signor Frontali che ha trasformato un momento di grave lutto in un gesto di immenso amore verso la comunità scolastica, dando prova di un senso civico d’ altri tempi e da prendere ad esempio”.

Ringraziamenti ad Andrea Frontali sono pervenuti anche da parte di Giancarlo Frassineti.

“Mi preme esprimere la mia più viva gratitudine – ha detto il preside – al signor Frontali e alla sua sensibilità nei confronti delle istituzioni scolastiche e dei giovani studenti che ci permetterà di lavorare meglio attraverso strumentazioni all’avanguardia”.

Andrea Frontali, dal canto suo, si è soffermato sull’ importanza di studiare per essere cittadini consapevoli e ricordato l’impegno e la passione della moglie nell’ insegnamento e l’attenzione e la serietà con cui seguiva l’educazione e la formazione dei più giovani.

Alla memoria di Anna Brusi è stata dedicata una targa realizzata a mano da docenti e alunni e installata all’ interno della scuola.

La L.I.M. è uno strumento tecnologico che sostituisce la lavagna tradizionale, pur mantenendone l’assonanza con il nome, coniugando quelle che in un personal computer sono le funzionalità di monitor con quelle di mouse e tastiera. Queste caratteristiche implementano le occasioni di socializzazione tramite la possibilità di modificare testi e immagini, supportando le attività didattiche e potenziando le strategie educative dei docenti.

La possibilità di “andare alla lavagna” per manipolare testi, immagini, filmati, animazioni o  navigare in rete introduce nuovi modelli di lezione frontale all’interno di un ambiente di apprendimento adeguato alla nostra società della conoscenza e dell’informazione. È uno strumento che trova la sua applicazione in tutti i livelli scolastici e in diverse aree disciplinari, dai laboratori alle lezioni regolari, permettendo una didattica del tutto innovativa.

In questo articolo ci sono 0 commenti

Commenta

g