Regalo alle maestre: ecco i casi in cui è vietato accettarlo

I Love My Teacher! Fashionable calligraphy. Excellent gift card to the Teacher’s Day. Vector illustration on light gray background. Elements for design.

Tempo di regali alle maestre e di riunioni tra genitori e rappresentanti di classe per rispondere alle classiche domande di fine anno: che cosa si regala quest’anno alle maestre?

C’è chi opterà per un album ricordo, chi per portachiavi, tazze personalizzate, libri e gift card. Chi invece passa la mano e decide di fare economia.

C’è poi il caso di chi vuole strafare, regalando all’insegnante di turno un ringraziamento per il lavoro svolto con l’intento che se lo possa ricordare negli anni. Qualsiasi sia l’esagerazione a cui volete andare incontro, ci ha pensato la legge, anni fa, a porre un limite oltre il quale, neanche la classe di genitori più generosi, può spingersi.

 

Si tratta del codice di comportamento per i dipendenti pubblici, varato in attuazione alla legge anticorruzione del 2012.

La legge parla chiaro: gli insegnanti possono accettare regali solo se non superano un certo valore. La soglia massima fissata è di 150 euro, nel caso in cui il docente non rispetti la legge, rischia dalla sanzione al licenziamento.

Dettaglio che molti genitori non conosceranno, ben noto invece ai docenti.

Curiosità a parte, ecco alcune idee simpatiche che abbiamo trovato in rete:

  • portachiavi personalizzati, con incisa una frase ricordo speciale
  • tazze con il nome dell’insegnante
  • cofanetti dipinti a mano con tutti i nomi dei bambini, da trasformare in contenitori di ricordi
  • targhetta ricordo decorata in legno, con citazioni o frasi sull’insegnamento e l’educazione dei bambini
  • piantine con vaso personalizzato
  • borse di stoffa con firme dei bambini
  • album ricordo con le foto di classe
  • ciondoli personalizzati

E voi siete pronti con il regalo alle maestre? Che cosa regalerete di originale?

 

In questo articolo ci sono 0 commenti

Commenta

g