In Emilia – Romagna si torna a scuola il 17 settembre: ecco il nuovo calendario scolastico

L’ufficio regionale scolastico (Usr) dell’Emilia Romagna ha approvato il calendario per l’anno scolastico 2018/2019: si tornerà a scuola lunedì 17 settembre e l’ultimo giorno di lezioni è fissato al 7 di giugno.

Ecco qui sotto la nota ufficiale firmata sia dall’Ufficio scolastico regionale per l’Emilia-Romagna sia dall’assessorato coordinamento delle politiche europee allo sviluppo, scuola, formazione professionale, università, ricerca e lavoro della Regione.

 

 

OGGETTO: Calendario Scolastico 2018/2019

La Regione Emilia-Romagna, come è noto, ha approvato le modalità per la determinazione del Calendario Scolastico con Delibera di Giunta regionale n. 353/2012 “Determinazione del calendario per gli anni scolastici 2012-2013, e seguenti”. Tenuto conto di quanto previsto dalla citata delibera, in tutte le istituzioni scolastiche di ogni ordine e grado, l’avvio delle lezioni per l’a.s.2018/2019 è fissato a lunedì 17 settembre 2018 ed il termine a venerdì 7 giugno 2019. Restano ferme le fattispecie che consentono di modificare le date di cui sopra, come disciplina te dalla medesima Delibera, nonché restano confermati i giorni di festività e sospensione delle lezioni ivi indicati. Il Dlgs 16 aprile 1994, n. 297 dispone che l’anno scolastico debba contare non meno di 200 giorni di attività didattica nonché un congruo numero di giorni per lo svolgimento di ulteriori inter venti didattici ed educativi. Nell’esercizio delle proprie competenze, con la sopra citata Delibera di Giunta n. 353/2012, la Regione Emilia-Romagna ha quantificato i predetti interventi didattici ed educativi in cinque giorni aggiuntivi. Il DPR 8 marzo 1999, n.275 all’articolo 1 recita: “Le istituzioni scolastiche sono espressioni di autonomia funzionale e provvedono alla definizione e alla realizzazione dell’offerta formativa, nel rispetto delle funzioni delegate alla Regioni e dei compiti e funzioni trasferiti agli enti locali, ai sensi de gli articoli 138 e 139 del decreto legislativo 31 marzo 1998, n. 112”; il successivo articolo 5 comma 2 a sua volta recita: “Gli adattamenti del calendario scolastico sono stabiliti dalle istituzioni scolastiche in relazione alle esigenze derivanti dal Piano dell’offerta formativa nel rispetto delle funzioni in mate ria di determinazione del calendario scolastico esercitate dalle Regioni a norma dell’articolo 138, comma 1, lettera d) del decreto legislativo 31 marzo 1998, n.112”. Nel quadro ordinamentale sopra richiamato, con riferimento ai cinque giorni da destinare allo svolgimento di ulteriori interventi didattici ed educativi, si conferma, in continuità con quanto già precisato per l’a.s. 2017/2018, che gli stessi potranno essere articolati dalle istituzioni scolastiche an che in termini di ore, quantificate in forma forfettaria in numero di 30. Si rammenta che, come previsto dalla richiamata delibera di Giunta n. 353/2012, ulteriori eventuali quesiti delle Istituzioni scolastiche andranno indirizzati all’Ufficio Scolastico Regionale per l’Emilia-Romagna. Restando a completa disposizione per qualsiasi ulteriore informazione, si inviano distinti saluti.

 

In questo articolo ci sono 0 commenti

Commenta

g