Autostima nel bambino: incontro per genitori al Sogno del Bambino di Lugo

Un meccanismo per orientarsi, un sentimento verso se stessi, una bussola interna. Sono le parole che Daniela Pollini, psicologa e psicoterapeuta, utilizza per definire l’autostima, tema al centro dell’incontro gratuito in programma sabato 27 gennaio alle 16 al Centro di crescita/Sogno del Bambino di Lugo (via Acquacalda 25).

“L’autostima nel bambino”, pensato per i genitori (compresi quelli in attesa) sarà un’occasione per portare la propria esperienza in un confronto che vuole essere prima di tutto costruttivo: “La prima cosa importante da sottolineare – spiega Pollini – è che l’autostima si costruisce fin dalla primissima infanzia, nell’ambito delle interazioni familiari, andando a determinare il valore che il bambino attribuisce e attribuirà a se stesso e segnando quindi, a lungo termine, quelle che saranno le sue reazioni alle prove della vita ma anche i suoi successi o insuccessi”.

Troppo spesso, però, si pensa che l’autostima non riguardi i primi anni di vita: “A volte i genitori sono molto concentrati sugli aspetti pratici e non danno troppo valore allo sguardo che posano sui figli. Farli sentire accettati e accolti nella loro autenticità, nelle loro caratteristiche e nei loro bisogni, ma anche far sentire loro la fiducia dei grandi, è importantissimo e centrale. Non basta, insomma, ricevere le cure adeguate. Bisogna anche sentirsi guardati in modo positivo, ricevendo dai grandi un’immagine di sé che integri amorevolmente sia i pregi che i difetti”.

Quello sguardo, puntualizza la psicologa, non è solo quello dei genitori ma anche quello delle altre figure che ruotano intorno al bambino: “Fratelli e sorelle inclusi”. Certo è che, per i bimbi piccolissimi, “la stima di sé coincide con il sentimento di esistere per la mamma o per la principale figura di riferimento e di sentirsi amati da lei”.

Per partecipare è consigliata la prenotazione allo 0545/23191 (interno 1)

 

In questo articolo ci sono 0 commenti

Commenta

g