Bollini rosa, premiato l’ambulatorio “epilessia e gravidanza”

Bollini rosa ovvero ospedali a misura di donna. Il riconoscimento assegnato dall’Osservatorio nazionale sulla salute della donna premiano Bologna quattro volte. Per il terzo biennio consecutivo, due bollini sono andati alla maternità dell’ospedale Maggiore, e, per la prima volta, due all’istituto delle Scienze neurologiche. Entrambe le strutture sono state premiate per l’offerta dei servizi dedicati alle donne: dall’accoglienza e tutela della loro dignità, alla cura delle principali patologie femminili, oltre che per l’appropriatezza dei percorsi diagnostico terapeutico assistenziali.

La maternità del Maggiore, diretta da Giorgio Scagliarini, nel 2016 ha assistito 2.931 parti, con un ricorso al taglio cesareo nel 26,1% dei casi, dato decisamente più contenuto di quello medio nazionale, pari al 35%. Il percorso dedicato alle donne con sclerosi multipla e l’ambulatorio epilessia e gravidanza sono, invece, le esperienze dell’Isnb premiate da Onda con due bollini rosa. Ne avevamo parlato qui e qui.

A Modena premiate tre strutture: il Policlinico di Modena, il Ramazzini di Carpi e l’ospedale di Sassuolo.

Gli ospedali selezionati verranno inseriti nella guida “Bollini rosa – gli ospedali vicini alle donne”, realizzata in collaborazione con Il Sole 24 Ore. Le schede con tutte le informazioni sui servizi dei singoli ospedali premiati saranno consultabili sul sito www.bollinirosa.it a partire dall’8 gennaio 2018.

 

 

In questo articolo ci sono 0 commenti

Commenta

g