Ravenna, completata la scuola Ricci Muratori

Completato il secondo ed ultimo stralcio dell’ampliamento dell’istituto comprensivo Ricci Muratori di Ravenna. La nuova ala della scuola primaria, terminata in aprile ed utilizzata dai bambini dal 15 settembre, sarà inaugurata sabato 28 ottobre, alle 10,30 alla presenza del sindaco Michele de Pascale, della dirigente dell’istituto comprensivo Ricci Muratori, Sandra Baldassarri, di Laura Garimberti, coordinatrice struttura di missione per la riqualificazione dell’edilizia scolastica della Presidenza del Consiglio dei Ministri e di Agostina Melucci, dirigente Ufficio X ambito territoriale di Ravenna.

Dopo la costruzione della palestra, dell’aula magna e di 8 aule, completata nel 2013, questo ulteriore intervento ha dotato il plesso di tutti gli spazi necessari per fare funzionare a pieno regime la nuova scuola primaria indipendentemente dalla secondaria, condividendo con questa la mensa e la palestra e portando a 1.200 il numero degli studenti ospitabili. L’ampliamento ha riguardato la costruzione di un edificio a pianta rettangolare, su due piani, adiacente a quello costruito nel primo stralcio e ad esso collegato. La nuova costruzione contiene 14 aule ordinarie, un’aula di psicomotricità e due aule per attività speciali. L’intervento ha richiesto un investimento di 2,5 milioni di euro. Nell’ambito dell’appalto sono stati inoltre eseguiti lavori di efficientamento energetico con il rifacimento della centrale termica e l’installazione di nuove caldaie a condensazione.

In questo momento presso la scuola è in corso un altro intervento riguardante l’isolamento termico delle facciate mediante la realizzazione del cappotto e il rifacimento-isolamento della copertura del vecchio edificio. Al termine di questi lavori il fabbisogno energetico del complesso diminuirà ulteriormente dando un aspetto estetico più omogeneo ai vari edifici costruiti nel tempo. A completamento dei lavori di manutenzione è prevista nei prossimi mesi la sostituzione delle veneziane esterne.

L’investimento complessivo sostenuto dall’Amministrazione per il primo e secondo stralcio è stato complessivamente di 6 milioni e 220mila euro.

In questo articolo ci sono 0 commenti

Commenta

g