Danni da vaccino, il medico si scusa ma la famiglia chiede provvedimenti

Mi scuso infinitamente per ciò che ho scritto. E’ stata una frase ‘uscita male’, scritta in velocità sotto il sole e senza rileggere. Le parole non dovevano essere scritte in quel modo. Non volevo essere offensiva e mi dispiace per ciò che si è creato”. La dottoressa di Alfonsine che, suo malgrado, nelle ultime ore si è conquistata una certa ‘celebrità da social’ fa marcia indietro.

La dottoressa Sonia Dal Pozzo, il medico legale con studio a Ferrara che due giorni fa aveva postato su Twitter l’agghiacciante frase (testuale, errori compresi) “se vostro figlio ha un encefalite da morbillo ben vi sta e poverino lui x essere cresciuto in casa di mentecati egoisti”, ammette di avere esagerato. Poi, legittimamente e in maniera formalmente corretta senza essere offensiva, ribadisce la sua posizione: “Come medico e come persona sono fermamente convinta che i bambini vadano vaccinati e che i rischi di complicanze post-vaccinazione siano nettamente inferiori a quelle della non vaccinazione”.

Nel frattempo la famiglia a cui si riferiva il commento ha inoltrato il tweet all’Ordine dei medici chiedendo se “è normale che una dei vostri si esprima in questi termini“. Dal canto suo, la dottoressa si dice tranquilla: “Non credo che ci saranno conseguenze, il mio comportamento è sempre stato sempre irreprensibile. In ogni caso se dovessero chiedermi spiegazioni risponderò esattamente come ho già fatto, scusandomi ma sostenendo la mia posizione”.

In questo articolo ci sono 0 commenti

Commenta

g