Giovane contrae malattia ‘africana’, la mamma: “Temevamo la meningite”

Febbre bottonosa del Mediterraneo o tifo da zecca africana. Questa la malattia contratta da una ragazza poco più che ventenne di Bellaria Igea Marina. Come riporta Il Corriere di Romagna, la malattia le è stata diagnosticata all’Infermi di Rimini e le ha provocato undici giorni di febbre altissima e rigidità del collo, sintomi che avevano inizialmente fatto temere per una forma di meningite.

La giovane, tornata a casa, ora sta bene. Ma resta il mistero su come possa avere contratto la malattia: “In ospedale – ha detto la madre – ci hanno chiesto se è stata in campagna o se ha fatto recentemente dei viaggi perché quel tipo di zecca potrebbe annidarsi in alcuni tipi di piante o anche nelle valigie”.

In questo articolo ci sono 0 commenti

Commenta

g