Pestato a sangue davanti a scuola. La mamma: “Violenza inaudita”

14 febbraio 2017 0 commenti

bullismoChristian, un 17enne studente del liceo “Formiggini” di Sassuolo, è stato pestato a sangue, davanti a scuola, da una decina di coetanei di un altro istituto, che lo hanno accusato di aver sputato sullo zaino della fidanzata di uno di loro.

A fermare il pestaggio è stata un’insegnante del liceo insieme ad altri adulti. Il ragazzo, portato dentro per le medicazioni, aveva un dente spazzato, un occhio nero, un’ecchimosi alla fronte, pantaloni strappati e ginocchia sbucciate. La prognosi è di sette giorni.

A La Gazzetta di Modena il ragazzo ha raccontato di essere stato affrontato con una violenza inaudita e che sporgerà denuncia. Al ragazzo è sparito anche l’orologio, furto per il quale sono stati identificati quattro coetanei. “Siamo preoccupati per nostro figlio – racconta la madre di Christian -. Temiamo che questa barbarie possa rinnovarsi”.

Commenta