Matrimoni religiosi, in Emilia sempre più richieste di nullità

matrimonioAllarme matrimoni in Emilia. Monsignor Vittorino Tazzioli, che ha appena lasciato l’incarico di vicario giudiziale del Tribunale ecclesiastico emiliano (la Sacra Rota, in Vaticano), come scrive La Gazzetta di Modena ha parlato di 128 nuove richieste di nullità dei matrimoni religiosi arrivate solo nel 2016 rispetto alle 90 dell’anno precedente.

Numueri che si riferiscono alle diocesi di Carpi, Fidenza, Modena-Nonantola, Parma, Piacenza-Bobbio, Reggio Emilia-Guastalla. La maggior parte delle richieste di nullità è arrivata da Modena con 41 matrimoni ma è Carpi che si registra l’aumento più vertiginoso: dalle quattro del 2015 alle dieci dell’anno scorso.

Il primo motivo di nullità dei matrimoni è l’incapacità psichica dell’assunzione degli oneri. Lo scorso anno è stato annullato un matrimonio anche per accertata bigamia.

Emiliaromagnamamma, sul tema, aveva scritto un approfondimento qui.

In questo articolo ci sono 0 commenti

Commenta

g