Madre a 12, anni. Lui ne ha 14: ok delle famiglie

21 novembre 2016 0 commenti

libro sesso bambiniE se parlassimo un po’ più di sesso con i nostri figli? Se affrontassimo certi argomenti prima di commentare certe notizie che lasciano a bocca aperta? O, peggio, prima di trovarsi coinvolti direttamente in vicende complicate da gestire? Interrogativi forniti da un episodio successo a Bari in questi giorni: una ragazzina è diventata madre a 12 anni. Il padre ne ha 14. Entrambe le famiglie, come riportano i media locali, non provengono da situazioni sociali di particolare degrado e il parto è avvenuto mediante cesareo in una clinica privata.

Due ragazzini della scuola media che diventano genitori con l’assenso (così dicono le fonti locali) dei neo-nonni. Non è dato sapere se si tratto di una scelta di tipo etico-religioso, come appare probabile, ma in ogni caso vista l’età dei due il caso sarà seguito dal Tribunale dei minori e dai servizi sociali mentre Rosy Paparella, Garante per l’infanzia e l’adolescenza della Regione, intervistata da Repubblica, ricorda i “rischi notevoli” del partorire a 12 anni e denuncia la scarsa informazione in materia di educazione sessuale: “I ragazzini hanno esperienze sessuali sempre più precoci e di conseguenza assistiamo a gravidanze più precoci”, spiega puntando il dito sulle “carenze di tipo educativo sulla sessualità”. “Non è importante puntare sul caso in questione – conclude – anche perché sono convinta che ci sono tanti casi simili che finiscono con interruzioni di gravidanza“.

Torniamo al quesito iniziale: siamo pronti a parlare di educazione sessuale con i nostri figli? Anche quelli piccoli? Magari come fanno nei paesi scandinavi? Esplicitamente, con tanto di libri e figure dedicati ai bambini? Spaventa di più la foto in questo post (proveniente, appunto, da una di queste pubblicazioni) o una gravidanza alle scuole medie? Se poi c’è ancora qualcuno che racconta ai figli che i bambini li porta la cicogna o che nascono sotto i cavoli, beh, allora alziamo le mani…

Commenta