Ferrara, “una nomade ha tentato di rapire mio figlio”

carabinieri polizia forze dell'ordineLa mamma l’ha denunciata perché era convinta che volesse portarle via il bambino. L’identikit della presunta rapitrice corrisponde a quello di una ragazza nomade. La descrizione fatta dalla donna corrisponde alla classica immagine degli zingari: capelli lunghi e scarmigliati, look trasandato e gonna fino alle caviglie. In ogni caso la mamma che ieri mattina è andata alla polizia per segnalare il fatto ritiene che si tratti di una nomade e che avesse intenzioni tutt’altro che gentili nei confronti del figlio.

Pochi minuti prima, come racconta Il Resto del Carlino, la donna stava giocando con il piccolo, due anni, al parco Massari di Ferrara quando si è avvicinata la ragazza. Prima, secondo la denuncia raccolta dalle forze dell’ordine, avrebbe insistito per giocare con il bimbo, poi lo avrebbe strattonato. Solo l’arrivo di un uomo, richiamato dalle grida della madre, ha fatto fuggire la sconosciuta.

In questo articolo ci sono 0 commenti

Commenta

g