Una neo-mamma riminese: “Mi hanno lasciato una garza nell’utero”

parto in acqua, gravidanza Marika Gattei, 36enne riminese, dopo il parto avvenuto lo scorso 4 luglio all’ospedale “Infermi”, quando ha dato alla luce la sua bambina, ha vissuto la spiacevole esperienza di una garza dimenticata nell’utero da parte del personale. Una disavventura che ha raccontato a Il Resto del Carlino e per la quale, però, ha scelto di non sporgere denuncia.

La donna, una volta dimessa, ha iniziato a sentire strani odori. Fino a quando, il 21 luglio, quando è andata in bagno ha sentito uscire della garza. Spaventata, si è rivolta all’ospedale, dove i medici, scusandosi, hanno ammesso di averla lasciata per sbaglio.

“Non ci sono state infezioni, come hanno constatato dalla visita. Ma è andata bene. Sono stata molto fortunata perché un’infezione era molto facile che arrivasse”. La donna ha scelto di raccontare perché ci sia maggiore attenzione alle donne che partoriscono.

In questo articolo ci sono 0 commenti

Commenta

g