Popommo, quando il vestito è naturale, italiano, artigianale e personalizzato

La Bottega di Popommo a Forlì
La Bottega di Popommo a Forlì

Popommo, come il figlio della titolare, da piccolo, chiamava l’ippopotamo. Un negozio? Molto di più: una sartoria artigianale dove si ideano, creano, producono capi d’abbigliamento per bambini. Tutti con tessuti italiani e in fibra naturale: “Perché il bambino dev’essere trendy ma soprattutto comodo”. Ce lo racconta Marialuisa, che collabora con il laboratorio-negozio di Forlì (via Monari 4/c) di Manuela Giunchi e della madre Prima.

“La Bottega di Popommo” ha aperto lo scorso aprile dopo che per diverso tempo l’attività si era proposta in mercatini e fiere: “Grazie al passaparola tra le mamme, siamo riuscite a farci conoscere. Il tam-tam è davvero la forma migliore di pubblicità”.

Popommo sarà a Happy Family, alla Fiera di Forlì, sabato 28 febbraio e domenica 1 marzo: nello stand arredato in stile giardino, durante le due giornate verranno proposti ai bambini laboratori di riuso della propria t-shirt. Basterà portarne una vecchia da casa o acquistarne una sul posto, a un prezzo simbolico. In attesa della manifestazione le tre donne – e con loro le sarte che esternamente danno una mano in fase di produzione – stanno lavorando a spron battuto, con l’idea di presentare la collezione primavera-estate.

1459173_416985651760405_1443213897_nMa Popommo è anche abbigliamento personalizzato: “Da noi genitori e bambini possono venire a scegliere modelli e tessuti per farsi confezionare capi ad hoc. Siamo appena tornate da una importante fiera a Parigi, poi, nella quale abbiamo trovato idee sul calzature e accessori, in modo da arricchire ancora di più la proposta. Per ora siamo fortunate, lavoriamo molto. Ma bisogna sempre stare al passo”. Molte, dunque, saranno le sorprese in Fiera.

Qui la pagina Facebook

In questo articolo ci sono 0 commenti

Commenta

g