Dieci cose da sapere sulle convulsioni febbrili nei bambini: cosa sono e come comportarsi

  1. Sono convulsioni caratterizzate da una fase di irrigidimento e una fase di scosse degli arti con perdita di coscienza. Accadono in corso di febbre in bambini dai 6 mesi ai 6 anni di età. Sono più frequenti tra i 18 mesi e i 3 anni. Sono la reazione del sistema nervoso ancora immaturo alle brusche variazioni di temperatura (febbre). Possono essere semplici (90%) o complesse (10%).
  2. Le convulsioni semplici durano meno di 15 minuti (più spesso 2-3 minuti) e, talora, ci si accorge della febbre solo in quel momento o subito dopo la crisi. Abbiamo la fase di irrigidimento, poi le scosse, la perdita di coscienza, lo sguardo fisso, le labbra scure. Poi dopo la convulsione il bambino diventa “molle” ed è sonnolento.
  3. Le convulsioni complesse durano più di 15 minuti o interessano un solo lato del corpo.
  4. Le convulsioni febbrili semplici non danneggiano il cervello del bambino, non ne compromettono lo sviluppo psicomotorio, non causano la meningite, non mettono a rischio la vita del bambino, non controindicano le vaccinazioni. E’ più probabile che le convulsioni si verifichino se c’è qualcun altro in famiglia che le ha avute o se il bambino è nato prematuro.
  5. Le convulsioni febbrili possono ripetersi, soprattutto se iniziano prima dei 18 mesi di età, se qualcun’altro in famiglia le ha avute, se vengono con poca febbre, se nello stesso episodio di febbre si verificano più volte.
  6. Cosa è bene non fare:
    • Non mettere nulla in bocca perché non si morda la lingua.
    • Non cercare di aprire la bocca per forza.
    • Non dare medicine o acqua per bocca.
  1. Cosa è bene fare:
  • Cerca di mantenere la calma.
  • Allenta i vestiti e allontanare gli oggetti pericolosi.
  • Metti il bambino su un fianco
  • Chiama il Pediatra o il 118 se è il primo episodio
  1. Se si ha in casa il diazepam rettale (Micronoan®):
  • Somministralo se la crisi dura più di 2-3 minuti
  • Rimuovi la capsula di chiusura ruotandola
  • Inserisci il beccuccio nell’ano
  • Vuota il microclistere schiacciandolo tra indice e pollice
  • Estrai il beccuccio dall’ano tenendolo sempre schiacciando e tenendo chiusi i glutei con la mano per qualche secondo per impedire la fuoriuscita del farmaco.
  1. Quando chiedere una visita urgente, chiamare il 118 o andare in Pronto Soccorso:
  • Al primo episodio di convulsione febbrile
  • Se il bambino ha meno di 18 mesi.
  • Quando la convulsione dura più di 15 minuti
  • Quando la convulsione non passa dopo la somministrazione del Micronoan®.
  • Quando la convulsione avviene in assenza di febbre.10. I farmaci antipiretici (contro la febbre) non prevengono le convulsioni febbrili.

In questo articolo ci sono 2 commenti

Commenti:

  1. Buonasera,
    Sono un papà di una bimba di 25 mesi, circa un mese fa durante uno stato febbrile per la prima volta ha avuto una convulsioni nella notte, spaventati dall’evento ci siamo precipitati al P.S,dopo aver fatto tutti gli accertamenti del caso con esito negativo è rimasta sotto osservazione per due giorni.
    Da allora tutto bene,sino a ieri dopo nuovamente uno stato febbrile nuovamente si sono presentati le convulsioni di durata breve 2/3 minuti.
    Adesso sono molto preoccupato per la recidiva molto breve,possiamo fare qualcosa? C’è qualche esame particolare che possiamo fare?
    In attesa di un vostro parere professionale Cordiali Saluti.

Commenta

g