Gocce di fluoro ai bimbi: i dentisti cambiano idea, meglio il dentifricio

dentista bambiniGocce di fluoro per contrastare la formazione della carie nei bambini? Non sono necessarie, è sufficiente il dentifricio. Il dietrofront, dopo aver considerato queste gocce un elemento prezioso, arriva dalla Società italiana di odontoiatria infantile (Sioi) ed è contenuto nelle nuove ‘Linee guida per la promozione della salute orale in età evolutiva’.

Qui, si afferma che l’uso di spazzolino e dentifricio, quindi l’impiego topico del fluoro, è più efficace dell’assunzione sistemica (cioè quella che viene assorbita dal corpo attraverso l’ingerimento di gocce o pasticche), che viene consigliata quando ci siano oggettive difficoltà nell’uso dello spazzolino.

Non qualsiasi dentifricio è però indicato per ottenere una buona prevenzione: le Linee guida, infatti, parlano di paste o gel con concentrazioni variabili a seconda dell’età, anche per motivi di sicurezza. I bambini molto piccoli, infatti, ingoiano facilmente il dentifricio, che quindi è bene non contenga una concentrazione di fluoro molto alta.

Per avere cura della salute orale dei propri figli, inoltre, è bene cominciare a sottoporli a visite odontoiatriche di controllo già prima della caduta dei dentini da latte, fin dai tre anni.
Oggi in Italia, il 21,6% dei bambini di 4 anni e il 43,1% di quelli 12 hanno le carie.

In questo articolo ci sono 0 commenti

Commenta

g