Adamo ed Eva: storie nel lettone. 2/ il bimbo si sveglia la notte

Lei: sono stanca

Lui: ….

Lei: tuo figlio si sveglia di notte, non te ne sei accorto?

Lui: passerà.

Lei: nel frattempo potresti alzarti ogni tanto.

Lui: ma io di giorno lavoro, tu no.

Lei: anche io lavoro, tutto il giorno con il bimbo.

Lui: vabè ma oramai questa è la tua vita.

Lei: che vuol dire?

Lui: che devi fartene una ragione, è così.

Lei: quando dici così mi fai incazzare, non capisci proprio.

Lui: non ti capisco.

Lei: perché non è anche la tua?

Lui: sì ma io lavoro, sono stanco. Tu sei a casa. Stare con lui è il tuo lavoro.

Lei: vorrei farci stare te tutto il giorno a casa con Federico.

Lui: non ci riuscirei, lui ha bisogno della mamma.

Lei: scuse.

Lui: ok hai ragione tu.

Lei: certo che ho ragione io. Voi uomini non siete mai all’altezza.

Lui: non sarà che voi donne non siete mai contente?

Lei: il bambino lo abbiamo fatto in due.

Lui: ma tu sei la mamma, quando piange è te che vuole.

Lei: ho bisogno di dormire la notte.

Lui: e va bene, stanotte mi alzo io.

Pianto. Pianto. Pianto.Pianto. Pianto. Pianto.Pianto. Pianto. Pianto.Pianto. Pianto. Pianto.Pianto. Pianto. Pianto.Pianto. Pianto. Pianto.

Lei: il bimbo sta piangendo

Lui:  ZZZzzzzzZZZ ZZZZzzzzZZZZZ

Lei: GRUNT.

In questo articolo ci sono 0 commenti

Commenta

g