L’amore ai tempi di Facebook: se Ciccio e Ciccia si separano, il giudice a chi darà gli amici?

Si dà il caso che io fossi amica di Ciccia, nella vita e su Facebook. Un bel giorno, la ragazza si fidanza con Ciccio e i due decidono di tuffarsi a capofitto nell’amore. Reale e virtuale. Si mangia insieme, si dorme insieme, si esce insieme.  Si condivide l’account di Facebook. E così, almeno nella vita virtuale, sono passata ad essere amica di Ciccio&Ciccia (mio malgrado, perché a me poi quel Ciccio mi è sempre stato un po’ lì, sì sì, proprio lì).

Mesi dopo l’amore di Ciccio e Ciccia finisce. E tra i due ad accaparrarsi l’account è Ciccio che, mio malgrado, mi ritrovo come UNICO amico su Facebook tanto da dovermi pure sorbire, qualche giorno fa: “Ciccio e Unaltraciccia si sono fidanzati”.

Da qui le conclusioni: voi fate un po’ come vi pare, volete condividere tutto della vostra vita con il vostro fidanzato? Fate pure. Io degli account di famiglia non mi fido troppo:

1. perché il gusto di mandarlo a fan… anche da Facebook non me lo può togliere nessuno
2. perché a me i suoi post sembrano roba da Bimbiminchia e a lui i miei
3. perché  se proprio volete farvi l’account di famiglia, tenetevene sempre di riserva uno vostro, perché se mai un giorno vi lascerete avrete già un gruppetto di fedelissimi a cui mandargliele a dire

Infine, avvocati e giudici si preparino: perché prima o dopo, nelle battaglie legali di divorzio, ci finiranno pure i cinquemila amici di Facebook. Non dite che non vi avevo avvertito.

In questo articolo ci sono 0 commenti

Commenta

g