Linea Rosa festeggia 21 anni di attività con l’amaro in bocca

“L’arrivo di un nuovo compleanno, il ventunesimo per l’esattezza, impone come sempre riflessioni che tendono ad essere un consuntivo del lavoro fatto e di quello che ci aspetta con una sensazione paradossale rispetto alla mole di lavoro affrontato”. Sono le parole di Alessandra Bagnara, presidente di Linea Rosa, che da una parte esprime la soddisfazione di aver aiutato e sostenuto tante donne nel loro percorso di uscita dalla violenza, dall’altra la rabbia impotente nell’accorgersi che le donne che chiedono aiuto sono sempre in crescita, che il femminicidio quest’anno uccide una donna ogni 2 giorni ed è la prima causa di morte per le donne dai 15 ai 44 anni, più delle malattie e degli incidenti. Il compleanno di Linea Rosa verrà festeggiato domani  sabato 1 dicembre dalle 17 alle 19 nella sala conferenze della Banca Popolare di via Guerrini 14 a Ravenna. Ed è tempo di bilanci: “Siamo al termine di un anno molto intenso, che ci ha visto impegnate su più fronti, ad esempio la costituzione, insieme ad altre associazioni femminili della città, della Casa delle Donne di Ravenna, del corteo  realizzato l’8 novembre in ricordo di tutte le donne uccise per mano di un uomo, la realizzazione di convegni, di momenti di formazione con operatori socio sanitari con appartenenti alle polizie locali delle regioni Tosca, Liguria ed Emilia Romagna le numerose manifestazioni pubbliche per ricordare le donne vittime di maltrattamenti familiari e femminicidio”.

 

 

 

In questo articolo ci sono 0 commenti

Commenta

g