Giulia e Roberto: “A Natale apriamo la nostra casa a chi si sente solo”

Un caffè, un gioco di società, una stanza calda dove scambiare quattro chiacchiere. Giulia Cecchini, life coach di Riccione, dal 20 dicembre al 6 gennaio aprirà insieme al marito Roberto Mariotti la mansarda della loro casa a chi si sente solo e ha bisogno di compagnia. Un’esperienza che la coppia ha già fatto nel 2016, dopo il passaparola tra gli amici e gli amici degli amici: “Erano anni che, attraverso il mio lavoro – racconta Giulia – mi ero resa conto di quanta solitudine e di quanto bisogno di condivisione molte persone sentano durante il periodo natalizio. Solo l’anno scorso, però, sono riuscita a mettere a fuoco quello che, nel nostro piccolo, avremmo potuto fare per dare una mano. Qui si viene gratis, nessuno chiede in cambio nulla né tantomeno spiegazioni”.

Non è mancato chi, tra i conoscenti, ha storto il naso: “Qualcuno mi ha detto che è pericoloso mettersi in casa degli estranei. Altri ci hanno chiesto chi ce l’ha fatto fare. Noi siamo mossi solo dalla spinta di fare un po’ di bene e non crediamo sia questo il posto per i malintenzionati”.

Lo scorso anno si sono presentate persone tra i 30 e i 50 anni, tutte con vite diverse: “Sono venute due neo mamme che stavano vivendo un momento difficile dopo il parto. Si è presentata anche una donna che aveva da poco perso il marito e avrebbe passato il primo Natale senza di lui. Ma anche persone con relazioni più o meno stabili che sapevano di dover trascorrere le feste sole. Perché se è automatico, magari, associare la solitudine agli anziani, è anche vero che sulla fascia di età più avanzata esistono iniziative mentre sulla ‘terra di mezzo’, come la chiamo io, il nulla”.

E in mansarda, l’anno scorso, ha fatto qualche volta capolino anche la seconda figlia della coppia, sette anni: “Abbiamo un figlio di 27 anni che vive fuori. Lei, alla casa piena di gente, è abituata. E ha preso questa iniziativa come qualcosa di estremamente normale. Quando aveva voglia saliva con i suoi giochi e i suoi album, quando preferiva rimaneva di sotto”.

La mansarda è aperta il martedì e il giovedì dalle 16 alle 18. Info e prenotazioni allo 334-5422413 e sulla pagina Facebook “Universo di destini”

In questo articolo ci sono 0 commenti

Commenta

g