Violenza sessuale e stalking: Rimini attiva il “codice rosa”

violenza donneAnche Rimini inizia il percorso verso l’attuazione del codice rosa, quello che affianca i tradizionali codici del pronto soccorso, nell’accoglienza verso chi ha subito violenza sessuale, maltrattamenti o stalking. Si tratta di una procedura di intervento che garantisce la privacy e l’incolumità fisica e psichica delle vittime.

“Si tratta di un importante passo in avanti – è il commento di Gloria Lisi, vicesindaco del Comune di Rimini con delega ai servizi educativi – frutto di un lungo lavoro fatto insieme alle istituzioni, ai servizi socio sanitari e alla rete di associazioni locali. La difesa delle donne e dei soggetti deboli vittime di violenza è una priorita ineludibile della nostra Amministrazione a tutti i livelli: politico, culturale e di servizi. I passi in avanti sulla realizzazione del codice rosa per vittime di violenza segue altre importanti azioni già portate avanti dall’Amministrazione comunale come quella del protocollo contro la pubblicità sessista”.

In questo articolo ci sono 0 commenti

Commenta

g