Aborto, a farvi ricorso sono soprattutto le donne straniere

abortoIl ministero della Salute ha reso pubblici i dati sull’andamento dell’interruzione di gravidanza in Italia. E i numeri dovrebbero far riflettere: nel 2013 è stato registrato un calo del 4,2% negli interventi rispetto al 2012; si è passati da 107.192 casi a 102.644.
Secondo i dati preliminari, nel 2013 diminuisce del 3,7% anche il tasso di abortività, ovvero il numero delle interruzioni volontarie (IVG) per 1.000 donne tra 15-49 anni, passato dal 7,9 nel 2012 al 7,6. Cala anche il tasso di abortività tra le minorenni, che nei dati definitivi 2012 è risultato pari a 4,4 per 1000, mentre nel 2010-11 era di 4,5.
Rimane elevato, anche se sta diminuendo, il ricorso da parte delle straniere, a carico delle quali si registra ben il 34% del totale dei casi di ricorso all’aborto. Un aspetto che rende evidente come l’informazione e il ricorso alla contraccezione abbiano influenzato il comportamento delle donne italiane.

In questo articolo ci sono 0 commenti

Commenta

g