“Buonasera sindaco, io ho solo 15 euro di risparmi e li darei volentieri a questa ragazza per comprare dei quaderni”. Sono le parole che una bambina di dieci anni, Chiara Caruso, ha scritto al sindaco di Imola Manuela Sangiorgi in merito alla vicenda della 16enne picchiata dal padre perché aveva chiesto di comprare del materiale nuovo per la scuola. Un caso che avevamo riportato la settimana scorsa e che ha colpito la sensibilità di Chiara.

La ragazza picchiata, definita una studentessa modello, ha fatto scattare una gara di solidarietà in città: una cartoleria ha infatti organizzato una raccolta fondi per fare avere alla 16enne quello che le serve per la scuola.

Il padre, che stava scontando una pena di due anni ai servizi sociali, è ora nel carcere di Bologna.