Mamme al bivio

La conciliazione professione-famiglia, si sa, è un’impresa. Ma fino a che i datori di lavoro non penseranno a come favorirla, non ci saranno passi in avanti. Ha scatenato la polemica – lo scrive “La Nuova Ferrara – il cartello comparso in città davanti ad un negozio: “Cercasi commessa libera da impegni familiari” (poi sostituito da un cartello con un testo diverso).

L’assessore comunale alle Pari Opportunità Annalisa Felletti è intervenuta subito sull’accaduto: “Se non fossimo già in piena Quaresima, mi verrebbe da pensare ad uno scherzo di carnevale di cattivo gusto o ad una provocazione. Dopo essermi confrontata anche con la Presidente della Commissione Pari Opportunità del Comune Deanna Marescotti, per condividere opinioni in merito a questo ennesimo ‘ritorno al medioevo’ su tutta una serie di diritti non rispettati che colpiscono non solo i cittadini in cerca di lavoro ma anche la dignità del genere femminile, ho ritenuto di procedere presso la Direzione Territoriale del Lavoro e presentare una segnalazione formale”.

Felletti ha definito il contenuto del cartello “illegale oltre che incivile”.