1. Sono la quarta causa più frequente di morte nel bambino e si verificano quasi sempre a casa.
  2. Le ore della giornata più a rischio sono tra le 11 e le 13 e tra le 19 e le 21, orari nei quali i genitori sono occupati nella preparazione del pranzo o della cena.
  3. I bambini più a rischio sono quelli tra 1 e 5 anni di età (sono curiosi e tendono a mettere in bocca tutto con facilità).
  4. L’80 % delle sospette intossicazioni può essere gestito a casa con l’aiuto del Centro Antiveleni.
  5. I numeri telefonici dei Centri Antiveleni sono:
    • Milano : 02 66101029
    • Pavia : 0382 24444
    • Roma: 06 3054343
  1. Cosa dire al Centro Antiveleni:
  • Età e peso del bambino
  • Nome commerciale del prodotto o del farmaco
  • Quantità realmente ingerita
  • Tempo trascorso dall’esposizione
  • Come sta il bambino
  • Cosa è stato fatto
  1. Sono poco o per nulla tossici: ammorbidenti per tessuti, detersivi a mano per lana e piatti, lucidi e cere per calzature, insetticidi per zanzare in tavolette o spirali, pulitori per mobili, refrigeranti (liquido nei contenitori di plastica), glicerina, compresse e granuli deidratanti, pastelli, acquarelli, colori a tempera, vernici idrosolubili, colla per carta da parati, fiammiferi (fino a 20 capocchie), inchiostri stilografici e di penna a sfera, mercurio metallico, saponette, bagnoschiuma, shampoo semplice e pasta dentifricia, crema all’ossido di zinco, cera solida.
  2. Sono tossici o molto tossici: detersivi in polvere per lavastoviglie, brillantanti per lavastoviglie, pulitori per forni, per metalli, per vetri, antiruggine, sgorgatori di tubature, insetticidi a base di carbammati e di esteri organo-fosforici, naftalina, smacchiatori di tutti i tipi, piante ornamentali, olii e creme antisolari o abbronzanti, solventi per unghie e tinture per capelli, tabacco.
  3. Come comportarsi: se c’è il sospetto di ingestione telefona al Centro Antiveleni; se siete certi dell’ingestione di sostanza tossica andate in Pronto Soccorso portandovi dietro il contenitore della sostanza ingerita. Cosa non fare: non indurre il vomito, non dare da bere (latte o altro), non dare da mangiare.
  4. PREVENITE!
  • Non rimuovere mai l’etichetta dai prodotti.
  • Custodisci farmaci e prodotti domestici in luoghi inaccessibili al bambino.
  • Non lasciare incustodite pillole o farmaci in casa.
  • Non travasare sostanze caustiche o fertilizzanti in contenitori anonimi.
  • Non tenere in casa piante velenose.