Cagnoni offende in aula la madre della vittima

Ha perso il controllo ed ha offeso in tribunale la madre della donna che è accusato di avere ucciso a bastonate. Matteo Cagnoni, il dermatologo ravennate sotto processo per l’omicidio della moglie Giulia Ballestri, oggi in aula ha offeso la ex suocera chiamandola “vacca”. Poi è scoppiato il finimondo: sono partite minacce e insulti nei quali è stato coinvolto anche il fratello della vittima, Guido. Alla fine è dovuta intervenire la polizia a separare fisicamente i due (che erano quasi venuti alle mani) e a riportare l’ordine. Il pubblico ministero Cristina D’Aniello ha chiesto alla Corte l’allontanamento definitivo di Cagnoni (che ha sempre proclamato la propria innocenza) dall’aula.

In questo articolo ci sono 0 commenti

Commenta

g