La donna sequestrata dai figli: “Non volevano commettere un reato”

|

Parla a Il Resto del Carlino la 45enne della provincia di Varese “sequestrata” dai due figli a Riccione, dove era andata con quello che è passato alle cronache come l’amante del Kenya: “I miei ragazzi rischiano di essere rovinati da un’accusa grave. Chiederò clemenza per loro ai giudici, volevano la loro mamma, non certo commettere un reato”.

La donna, che manca da casa da un anno, ha precisato di non essere scappata con l’amante: “Si tratta del mio fidanzato ufficiale, con il quale eravamo in vacanza. Io e lui vogliamo sposarci. Da anni chiedo la separazione a mio marito, che continua a non darmela”.

Quanto al conto non pagato all’albergo dove ha soggiornato con il compagno, la 45enne ha detto: “Aspettavo un bonifico da un cliente della ditta, poi avrei saldato il resto”.

In questo articolo ci sono 0 commenti

Commenta