Bambini cinefili, a Cesena torna “Schermi e lavagne”

Riparte domani il Cineclub dei bambini a cura di “Schermi e lavagne” – Cesena Cinema, dedicato a bambini e ragazzi aspiranti cinefili per scoprire insieme la magia delle immagini in movimento tra proiezioni, laboratori e incontri.

Appuntamento alle 17.00 all’Aula didattica della Biblioteca Malatestiana per la proiezione di “La mia vita da zucchina” di Claude Barras.

Il film è la storia di Icaro, un bambino di nove anni che dopo la perdita della madre, viene affidato a un istituto, dove stringe amicizia con un gruppo di coetanei, tutti con difficili situazioni familiari alle spalle. Claude Barras traduce in una delicata animazione a passo uno l’omonimo romanzo per ragazzi di Gilles Paris mentre la sceneggiatura è curata da Céline Sciamma, autrice di alcuni tra i più potenti ritratti giovanili del recente cinema francese.

La pellicola rappresenta un mondo in plastilina poetico ma non zuccheroso, abitato da pupazzi dai grandi occhi espressivi che uniscono la tenerezza dell’infanzia a una malinconia in stile Tim Burton Animazione.
La visione del film è riservata ai bambini a partire dagli 8 anni.

Gli appuntamenti continuano domenica 19 novembre con la proiezione di “Viaggiare è…entrare nelle storie” nell’ambito del festival di fumetto Cesena Comics e domenica 17 dicembre con i cortometraggi “Racconti d’inverno e di Natale”.

La rassegna “Schermi e lavagne” è curata da Valentina Pagliarani ed Elisa Giovannelli.

Tutti gli incontri sono ad ingresso gratuito e si terranno in Biblioteca Malatestiana.

Da gennaio 2018 la rassegna si amplierà con diverse iniziative anche nei cinema San Biagio, Eliseo e Aladdin.
Informazioni: schermilavagnecesena@comune.cesena.fc.it

Schermi e Lavagne è un progetto di educazione all’immagine in movimento organizzato e promosso dalla Cineteca di Bologna in collaborazione con Cesena Cinema, rivolto a bambini e ragazzi dalle scuole dell’infanzia all’Università.

Per ogni fascia d’età è previsto un programma differenziato di attività che mirano a formare spettatori consapevoli e appassionati, capaci di muoversi con abilità di giudizio e autonomia critica nella foresta di immagini nella quale siamo quotidianamente immersi. Le proposte si dividono in approfondimenti teorici, che prevedono la visione guidata di film e sequenze di opere appartenenti all’intera storia del cinema, dalle origini (1895) ai giorni nostri, comprendendo l’analisi degli elementi di base del linguaggio cinematografico, e in laboratori che richiedono una partecipazione attiva e creativa in vista della realizzazione di brevi film o cartoni animati.

In questo articolo ci sono 0 commenti

Commenta

g