Nel ’95 una condanna per droga, maestro reintegrato dopo l’esclusione

Nel 1995 aveva patteggiato per detenzione di marijuana. Un reato che si è portato dietro come un macigno visto che nel 2015 la dirigente della scuola in cui lavorava come maestro aveva scoperto il fatto, segnalandolo all’Ufficio scolastico regionale e escludendo di fatto l’uomo dall’insegnamento dopo un anno e sette mesi che lavorava nell’istituto.

Ma il giudice del lavoro – come riporta La Gazzetta di Parma – lo ha reintegrato perché trascorsi cinque anni dal patteggiamento, il reato viene cancellato a meno che non si verifichi una recidiva.

Ed è stato condannato anche il Ministero dell’Istruzione, che ora dovrà pagare al docente le retribuzioni mancanti, con tanto di rivalutazione.

Si profila anche l’ipotesi di una richiesta di risarcimento danni, visto che il Miur ha inserito nella banca dati il pateggiamento che invece il maestro non aveva dichiarato alla voce “condanne penali”.

In questo articolo ci sono 0 commenti

Commenta

g