Bullismo, il cortometraggio ravennate arriva a Montecitorio

 

Arriva il 10 ottobre a Montecitorio “Spegni il cellulare accendi il cuore”, il cortometraggio diretto dal regista ravennate Gerardo Lamattina sul bullismo. Sarà presente anche Giovanni Morgese, presidente dell’associazione Cuore e Territorio.

L’associazione ha infatti realizzato lo scorso anno, nelle scuole di Ravenna, il concorso “Diventa il regista del cambiamento” la cui fase conclusiva è proprio il corto, apprezzato “per il suo forte contenuto educativo, per aver saputo affrontare il delicato tema del bullismo giovanile in maniera efficace e diretta, con particolare sensibilità”.


Alle riprese hanno partecipato oltre cinquanta ragazzi della scuola media “Don Minzoni” di Ravenna e alcuni studenti degli Istituti comprensivi “Guido Novello”, “Ricci Muratori” e “Montanari”.

I protagonisti sono Andrea Dea Bertozzi, Andrea Lombardi, Chaima Morgese e Hapsatou Li. Accanto a loro, l’onorevole Alberto Pagani – fra l’altro anche docente e istruttore sportivo – e la vincitrice della quinta edizione di MasterChef, Erica Liverani.

Il corto sarà presentato anche a Ravenna, venerdì 5 ottobre, all’Ufficio Scolastico Territoriale. L’appuntamento è riservato ai dirigenti scolastici e al corpo docente delle scuole. Il lavoro è stato anche selezionato in concorso in due festival cinematografici: l’Universal Kids Film Festival di Istanbul, in Turchia, la cui sesta edizione prenderà il via venerdì 20 settembre e il Cervignano Film Festival (sezione corti scolastici), con proiezione nella mattinata di sabato 22 settembre al Teatro Sala Aurora di Cervignano del Friuli.

In questo articolo ci sono 0 commenti

Commenta

g