CannellaE’ morta Cannella, grande amica dei bambini. Si tratta di una labrador di 12 anni, tra le prime in Italia ad essere impiegata con successo nella pet therapy. Un cane simbolo delle terapie con gli animali, che ha regalato tanti sorrisi e momenti di gioia ai piccoli malati: Cannella prestava servizio all’ospedale pediatrico Meyer di Firenze. Anzi, era di casa: assieme a Francesca Mugnai, operatrice dell’associazione Antropozoa, aveva libero accesso a tutti i reparti, compresi quelli più delicati come l’Oncoematologia e la Rianimazione.

“Tanti bambini – fa sapere l’associazione toscana, unica in Italia a lavorare in modo costante e continuativo da 14 anni in una struttura sanitaria pubblica, l’ospedale Meyer appunto – l’hanno rappresentata nei loro disegni, moltissimi genitori l’hanno amata per la sua capacità di accompagnare nel silenzio e nel dolore della malattia i piccoli, con leggerezza, delicatezza e tanto generosità”. Ha donato coccole a tutti e ha sofferto assieme alle famiglie che hanno perso i bambini, stando vicina a loro fino all’ultimo. Con la sua presenza ha contribuito a salvarne altri, li ha spronati ad alzarsi dal letto e a recuperare dalla malattia anche dopo complicati interventi. In questi giorni, anche attraverso la pagina facebook, all’associazione Antropozoa sono giunti tantissimi messaggi da parte di persone colpite dalla morte di Cannella.