La febbre nei bambini: dieci cose da sapere

  1. La febbre si distingue in:
  • Temperatura subfebbrile : 37 – 37.4 °C
  • Febbre bassa (febbricola) : 37.5 – 38 °C
  • Febbre moderata : 38 – 39 °C
  • Febbre elevata : 39 – 40 °C
  • Iperpiressia : > 40 °C

    2. Febbre elevata non vuole dire “malattia grave”. Se si abbassa con gli antipiretici è un segno tranquillizzante.

    3. Per misurare la temperatura funzionano molto bene i termometri elettronici e quelli digitali auricolari o a infrarossi. La scelta dipende anche dal costo.

    4. Le sedi migliori per misurare la temperatura sono l’ascella e l’orecchio (con il termometro apposito).

    5. La febbre è una reazione utile dell’organismo per reagire alle infezioni. Mobilita le difese immunitarie. Non c’è urgenza di riportare la temperatura a valori normali. Utile abbassarla sotto i 38.5°C perché questo riduce il malessere per il bambino:

    6. Gli antipiretici non abbreviano la durata della malattia. Sono dei “sintomatici” cioè alleviano il malessere

    7. In caso di febbre, non coprire troppo il bambino, mantenere la temperatura ambiente attorno ai 19-20°C, dare da bere molto (anche soluzioni reidratanti).

    8. Utilizza i farmaci antipiretici sopra i 38.5°C. Non esagerare con le dosi: un eccesso di farmaci può essere dannoso per fegato e reni.

    9. Se il bambino è in buone condizioni generali, i sintomi sono lievi e poco disturbanti, gioca, è tranquillo quando la febbre si abbassa, mangia, si può tranquillamente aspettare 48 ore prima di farlo visitare. Meglio essere un po’ più tempestivi nei primi 3 mesi di vita. Oppure se il bambino è sonnolento, abbattuto oppure irritabile e difficilmente consolabile o ha febbre persistentemente superiore a 40°C.

    10. I farmaci da usare per abbassare la febbre sono il paracetamolo (da preferire) o l’ibuprofene. Rispetta i dosaggi massimi consigliati dal Pediatra. Nei bambini è meglio non utilizzare l’acido acetilsalicilico (Aspirina®).

In questo articolo ci sono 3 commenti

Commenti:

    1. Direi che può dale il paracetamolo anche se la febbre non è alta e, comunque, la vede sofferente. La tolleranza alla febbre non è uguale in tutti e può darsi che lei avverta malessere anche con temperature non elevate. Solo non esageri con le somministrazioni e si attenga alle dosi che le ha consigliato il Pediatra.

  1. La febbre è infatti un meccanismo di difesa; dalla mia esperienza di padre di due bambini di 3 e 6 anni posso dire che l’antipiretico è utile in caso di febbre troppo elevata, può aiutare a dormire meglio se somministrato prima della nanna, ma anche a mangiare, visto che la febbre troppo elevata toglie loro l’appetito

Commenta

g